Mettersi in proprio con una sartoria. Potrebbe sembrare una “vecchia professione” ed invece è ritornata di moda, grazie al franchising: aprire una sartoria in franchising.
L’osservatorio di InfoFranchising.it ha approfondito alcune tematiche relative a vecchie professioni entrate recentemente in auge, tra queste ricerche è stata ritenuta quella della sartoria una professione che non ha perso l’interesse, nè dei potenziali imprenditori, nè del pubblico.

Il ruolo della nuova sartoria in franchising. E’ emerso quanto nelle generazioni del passato il lavoro della sarta o del sarto, così come dei laboratori sartoriali in genere, aveva delle caratteristiche ben chiare che rispondevando a precise esigenze.
In Italia sono nati tanti format, non tutti di successo, che trovano la massima espressione nel franchising Xò Officina Tessile.

La sartoria in franchising in Italia ed in Europa. Già da qualche anno alcuni format interessanti erano già attivi ed andavano tutti nella tendenza del recupero della “manualità” dei lavori, soprattutto dopo che il titolo di studio, soprattutto la laurea, non è più garanzia di occupazione. Le catene che sono presenti in Italia sono dozzine e tra quelle citate da InfoFranchising c’è Xò Officina Tessile, Mr.Cucito , Orlo e Via, Cucio e Stiro, Cucitutto e Cucitalia

Avviare un’attività in franchising. Non è sicuramente lìunico modo per aprire una sartoria ma aprire un franchising è sicuramente più efficace, riduce i tempi di start-up e riduce, ma non annulla, il rischio d’impresa. Sicuramente è un’idea da tenere in seria considerazione per il proprio futuro.