Home / Sport / Sorprese e outsider del campionato di Serie A 2017/18

Sorprese e outsider del campionato di Serie A 2017/18

Sarà ancora una volta la Vecchia Signora a vincere lo scudetto? Questa è la domanda che si pongono gli appassionati di calcio, che vorrebbero assistere a un campionato più equilibrato, con più squadre a battagliare per il titolo e per le prime quattro posizioni, che garantirebbero accesso diretto o tramite preliminari alla Champions League.

Molto intrigante è la lotta scudetto, con Napoli, Inter, Roma e Lazio in cerca dello sprint decisivo per sorpassare la Juventus campione d’Italia da ben sei anni. Altrettanto interessante è la serie di compagini che si stanno mettendo in luce nella prima parte di questo campionato: su tutte Sampdoria, Torino e Fiorentina.

Si tratta di formazioni che di certo non competeranno per la conquista dello scudetto in questa annata, ma che stanno facendo registrare delle prestazioni maiuscole nelle gare fin qui disputate, facendo intravedere notevoli margini di miglioramento per i prossimi mesi.

La Sampdoria di Giampaolo sta incantando tutti gli osservatori con il suo 4-3-1-2 contraddistinto da difesa alta, fraseggi stretti e precisi, pressing a tutto campo per la riconquista della palla e immediate verticalizzazioni per le punte. Il tecnico è riuscito a far convivere giocatori molto talentuosi, convincendoli a sacrificarsi per la squadra e a correre anche senza palla al servizio dei compagni. Il gioco palla a terra e i ritmi alti risultano perfetti per calciatori tecnici e veloci come il mediano uruguaiano Torreira, il belga Praet e il trequartista Gaston Ramirez, tornato in Italia dopo diversi anni in Premier League. Le azioni della squadra blucerchiata sono spesso spettacolari e conducono ai gol della coppia Zapata-Quagliarella: il gigante colombiano è devastante in progressione e letale in zona gol, mentre l’esperienza della sempreverde punta napoletana agevola la creazione di occasioni da rete, grazie ai suoi movimenti efficaci. Il reparto arretrato, sempre con una coraggiosa linea alta, sostiene gli altri reparti con solidità e passaggi precisi: il rendimento dei due nuovi terzini Strinic e Bereszynski sta andando oltre le più rosee aspettative, grazie al rifornimento continuo di cross e alla spinta sulle fasce per tutta la gara. Finora le prestazioni della formazione del presidente Ferrero sono straordinarie, con la Samp che si trova a ridosso delle prime posizioni, precedendo club più blasonati come ad esempio il Milan.

Il campionato del Torino è finora di buon livello, anche se probabilmente Mihajlovic si aspettava qualche punto in più, viste le ottime prestazioni fornite in questo primo assaggio di Serie A. La dirigenza ha messo a disposizione del tecnico serbo un organico molto ampio, con giocatori di ottima qualità, da aggiungere ai leader dello scorso anno. Tra i pali Sirigu porta talento ed esperienza, mentre la difesa centrale è stata rinnovata con il giovane brasiliano Lyanco e il solido camerunense N’koulou, che sta dando forza fisica e sapienza tattica alla linea difensiva granata; in mezzo al campo il rendimento del neoacquisto Rincon e del giovane Baselli sta dando molte soddisfazioni a Mihajlovic; è l’attacco il reparto più tecnico e con più alternative per la squadra piemontese, con i soliti Ljajic, Iago Falqué e Belotti, a cui si è aggiunto anche il talento senegalese M’baye Niang. Partiti con il piede giusto in campionato, con i successi contro Sassuolo, Benevento e Udinese, i granata non sono stati in grado di mantenere lo standard di risultati anche con club più forti, perdendo contro Roma, Fiorentina e nel derby contro la Juventus: il match giocato a San Siro con l’Inter, conclusosi per 1-1, rappresenta una spinta in più per le speranze del Toro di raggiungere posizioni più nobili in classifica e provare a lottare per un posto in Europa League.

Un’altra outsider può essere la Fiorentina di Stefano Pioli, che riparte quest’anno con un progetto ambizioso che punta su giovani talenti in rampa di lancio, supportati da giocatori più rodati.

Le cessioni illustri del calciomercato estivo, che hanno rivoluzionato l’organico, non hanno fatto perdere d’animo i tifosi viola, sorpresi positivamente dal gioco propositivo organizzato dal tecnico sin dalle prime battute del torneo. Già nella prima gara di campionato, la cocente sconfitta con l’Inter a Milano, si sono visti degli sprazzi di bel gioco, ma gli equilibri di squadra erano ancora molto lontani: con il duro lavoro in allenamento e alla conoscenza reciproca dei nuovi calciatori, la squadra viola ha iniziato ad ottenere buoni risultati sin dalla terza giornata del torneo, con il largo successo a Verona contro l’Hellas per 0-5. L’arrivo del difensore argentino Pezzella in difesa ha completato il reparto, che già presentava un calciatore esperto come Astori; a centrocampo le sorprese sono state Veretout, francese ex Saint-Etienne, e l’ex capitano del Toro Benassi, autore già di diversi gol, accompagnati dalla sapiente regia del croato Badelj; il reparto offensivo propone uno spietato centravanti come “El Cholito” Simeone, l’affidabile Thereau e il simbolo italiano di questo nuovo corso della Fiorentina, l’esterno alto Federico Chiesa, nuovo prospetto del calcio italiano.

Tutte le gare dei viola, dei granata, dei blucerchiati e delle altre compagini della Serie A sono disponibili sulla pay tv Sky, in possesso dei diritti di trasmissione per questa stagione.

Per seguire in diretta streaming le gare del campionato italiano, si può utilizzare il portale SNAI, che propone questo servizio solo per i titolari di un conto gioco online sul sito web. Per consultare le quote, bisogna accedere alla sezione Serie A del portale SNAI, dove si può scegliere la tipologia di scommessa preferita e giocare in tranquillità.

Tra le opzioni possibili c’è la scommessa live, che permette di giocare durante le gare e anche nel corso della diretta streaming proposta dal portale; c’è anche la tipologia goal/no goal, con la possibilità di prevedere se un certo match offre una o più reti (goal) oppure si concluda non proponga nessuna segnatura (no goal); un’alternativa interessante è l’opzione doppia chance, che consente all’utente di scegliere due esiti tra i tre possibili (1X, X2 o 12).

L’operatore SNAI offre un sistema sicuro e affidabile per scommettere online, disponendo dell’autorizzazione dell’AAMS (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli).

About Redazione

Comunicati stampa e news a cura della redazione di CominucatiStampaPiemonte.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *